Una radicale revisione

netta presa di posizione del presidente di CONFPROFESSIONI a favore di una radicale revisione del sistema Italia

Valuta questo articolo

Una radicale revisione Totale 5.00 / 5 1 Voti

“Siamo convinti sia necessaria una radicale revisione del sistema impositivo accompagnata  da regole chiare e certe per i contribuenti” afferma Gaetano Stella presidente di Confprofessioni “L’idea della dichiarazione dei redditi precompilata e inviata a casa dei contribuenti è, allo stato dell’attuale legislazione tributaria, una pura utopia”. Parole forti e dirette quelle del rappresentante nazionale di professionisti associati. “Se non si decide di razionalizzare il sistema della tassazione delle persone fisiche, ormai sfuggito al controllo”  continua Stella “il solo obiettivo plausibile in questo momento è quello di giungere all’invio di modelli di massima e confidare nella sana rassegnazione del contribuente. Per questo ribadiamo che il sistema Italia necessiti di una revisione radicale ”.

Secondo CONPROFESSIONI  serve subito una rivisitazione del sistema impositivo e una  ri-determinazione delle regole “che devono essere chiare e certe”.

Un intervento, quello fatto nell’ambito della VI commissione Finanze del Senato che ha spaziato anche sul tema delle autonomie locali “anche sul fronte enti locali si sente impellente la necessita di una  radicale revisione. Bisognerebbe limitare  l’autonomia degli enti locali, che spesso interpretano la propria autonomia impositiva in maniera per lo meno bizzarra. Tantissimi comuni non presentano neppure una gestione informatizzata delle esenzioni, maggiorazioni e riduzioni. Forte e deciso da parte di Stella anche il richiamo all’enorme mole del lavoro nero e dei redditi sommersi “c’è molto da lavorare anche sugli accertamenti e sui reati tributari che però alla luce della crisi, devono anche  tener conto delle difficoltà economiche dei contribuenti e delle imprese”. Un richiamo morale che è parso quasi doveroso in un periodo che tanti definiscono drammatico.

Fondamentale, in vista di una radicale revisione e di una possibile ripresa del settore dei liberi professionisti, è vista la richiesta di deducibilità delle spese di vitto e alloggio in caso di trasferte. Deducibilità da estendere anche agli eventi formativi, divenuti oramai obbligatori per diverse categorie lavorative.

Spunti e suggerimenti di riforme che alle persone presenti in commissione Finanze sono parsi arrivar direttamente  dal mondo del lavoro.

 

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.