Laurea del Geometra, un Polo Tecnologico anche a La Spezia

Non vogliamo essere mezzi ingegneri o mezzi architetti - ha concluso il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli – ma, come sempre, geometri al passo con i tempi, una necessità dettata dal nostro ruolo, che ci vede protagonisti e utilizzatori delle tecnologie avanzate, come il BIM, i droni e la termografia

Corsi Crediti Geometri

Valuta questo articolo

Laurea del Geometra, un Polo Tecnologico anche a La Spezia Totale 5.00 / 5 2 Voti

In seguito alla firma della Convenzione tra il Collegio Geometri e Geometri Laureati della provincia di La Spezia, l’IT CAT “V. Cardarelli” e l’Università telematica internazionale Uninettuno, un nuovo Polo Tecnologico per frequentare il corso di laurea per geometri si aggiunge a quelli già in attività a Siena, Torino, Olbia e Grosseto

“Una grande opportunità per la nostra città”, così il Presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di La Spezia Stefano Giangrandi ha presentato l’attivazione del Polo Tecnologico e l’avvio del corso di laurea per geometra in “Costruzioni, Estimo e Topografia”. “Una sfida – continua Giangrandi – che abbiamo accolto con l’impegno di valorizzare la figura del Geometra: un tecnico con qualifiche ben precise che opera come uno snodo centrale, in un ambito professionale basato oggi sulla multidisciplinarietà. Non solo, con il Polo Tecnologico la nostra Categoria si avvicinerà a quelle famiglie che, per ragioni economiche, hanno escluso l’accesso al diploma di laurea (per geometra ) per i figli, e che ora potranno invece permettere loro la frequenza di una facoltà universitaria”.

L’accordo con l’Università telematica internazionale Uninettuno, sottoscritto dal Collegio provinciale dei Geometri e dall’Istituto Tecnico “V. Cardarelli” della città, è stato presentato alla presenza di: Pierluigi Peracchini, Sindaco di La Spezia; Giorgio Cozzani, Presidente della Provincia; Andrea Costa, Consigliere Regionale; Giulia Giorgi, Assessore comunale all’Istruzione; Maurizio Savoncelli, Presidente CNGeGL; Sara Cecchini, Dirigente Scolastico dell’Istituto “V. Cardarelli”; Clemente Cesarano e Gianluca Cortese, rispettivamente docente e Responsabile Poli tecnologici Uninettuno. L’iniziativa prosegue nel percorso intrapreso da altri Collegi Provinciali dei Geometri, che ha portato all’attivazione di analoghi corsi di laurea in classe L7 che introducono esami e materie per la “Laurea del Geometra”, alcuni in collaborazione con l’Università telematica Uninettuno (Siena, Torino, Olbia e Grosseto), altri con l’Università di Modena e Reggio Emilia (Mantova, Lodi e Rimini).

Nel suo intervento il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli ha delineato l’impegno del Consiglio Nazionale Geometri a favore della formazione professionale dei giovani geometri: “Con l’approdo in Parlamento della proposta di legge AC 4030 per la <Laurea del Geometra>, abbiamo fissato un duplice obiettivo: sostenere il percorso formativo dei ragazzi, dopo la scuola secondaria di secondo grado, e permettere la frequenza di una facoltà universitaria avvicinando gli atenei ai giovani e alle esigenze delle famiglie. Nel primo caso, abbiamo seguito il cammino della normativa europea, il futuro ci impone una formazione universitaria specifica per svolgere la libera professione in ambito transnazionale, un preciso adempimento richiesto dalla Comunità Europea per il 2020; nel secondo caso, gli studenti potranno rimanere nella scuola della loro città, studiando in modalità e-learning, sostenendo gli esami con i docenti che, anche nel caso di La Spezia, presenzieranno le sessioni in calendario. Non vogliamo essere mezzi ingegneri o mezzi architetti – ha concluso il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli – ma, come sempre, geometri al passo con i tempi, una necessità dettata dal nostro ruolo, che ci vede protagonisti e utilizzatori delle tecnologie avanzate, come il BIM, i droni e la termografia”.

Per Sara Cecchini, Dirigente dell’Istituto Cardarelli, “Questo accordo è un dono alla città e alla provincia”. A chiusura dei lavori, Gianluca Cortese e il professor Clemente Cesarano dell’Università Uninettuno hanno illustrato il piano di studi, con materie di ingegneria, focus su discipline come estimo e topografia, corsi di economia e diritto, oltre a un tirocinio da 30 crediti universitari.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.