Risorge la Basilica di Collemaggio

La Basilica sarà parzialmente restaurata grazie ad un intervento congiunto tra università, ente locale e Eni.

Valuta questo articolo

Risorge la Basilica di Collemaggio Totale 5.00 / 5 3 Voti

Presentato ufficialmente il progetto di restauro della Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila. Si tratta di un edificio storico d’importanza  nazionale. Una delle basiliche più importanti del mondo cattolico romano che è stata fortemente danneggiata dal sisma del 2009. Danni che hanno graziato la bellissima facciata ma che hanno devastato l’interno della navata centrale.

Il piano di recupero  è stato illustrato alla presenza del sindaco della città dell’Aquila, Massimo Cialente, e del Chief downstream & industrial operations officer di Eni, Salvatore Sardo.

Si tratta di un progetto unico sul piano della collaborazione tra gli enti coinvolti. Al progetto di recupero della storica Basilica partecipano infatti amministrazioni locali, università, città ed impresa. La progettazione, direzione lavori e coordinamento per la sicurezza sono state  affidate alla Soprintendenza ai beni architettonici e paesaggistici della regione Abruzzo, mentre le attività tecnico – scientifiche sono state garantite da un gruppo di università, composto da Politecnico di Milano, La Sapienza di Roma e l’Università de L’Aquila, integrato da geologi e ingegneri Eni. Quest’ultima, peraltro, trasferirà in un ambito peculiare come il progetto di restauro le sue tecnologie più avanzate utilizzate per l’attività estrattiva.

Il progetto di restauro della Basilica segue la  firma del protocollo d’intesa “Ripartire da Collemaggio”, siglato nel 2012. Un protocollo  dimostratosi fondamentale per favorire la ricostruzione, parziale,  della città abruzzese devastata dal sisma. Una devastazione che ancora oggi è visibile nella cosiddetta Zona Rossa e che ha messo in evidenza le mancanze italiche nel sistema di costruzione antisismica.

Mancanze dovute all’offerta, ancora e in parte non hai livelli europei per quantità e qualità, di corsi di progettazione antisismica.

Visto il carattere monumentale dell’edifico gli studi , sono stati necessari diversi studi preliminari sulla basilica . Dagli aspetti di natura storica, culturale, fino ai dettagli strutturali e funzionali, tutto è stato esaminato e studiato.

Al momento sono già in opera  le attività finalizzate all’assegnazione dell’appalto all’impresa esecutrice. Dopo di che il progetto entrerà nella fase della costruzione vera e propria. Il termine dei lavori è previsto entro il 2016.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.