Gli architetti contro l’affidamento della redazione piano urbanistico generale al Politecnico di Bari

L'Ordine professionale contesta la delibera della giunta comunale di Bitonto dello scorso 17 dicembre 2015 con la quale viene affidata la redazione piano urbanistico generale al Politecnico di Bari

Corso Via Vas

Valuta questo articolo

Gli architetti contro l’affidamento della redazione piano urbanistico generale al Politecnico di Bari Totale 5.00 / 5 3 Voti

L’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Bari , con una nota datata 19 febbraio 2016 e indirizzata al sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, al rettore del Politecnico di Bari Eugenio Di Sciascio, al presidente del Consiglio nazionale degli Architetti Leopoldo Freyrie e al presidente dell’Ordine Ingegneri della Provincia di Bari Domenico Perrini, contesta la delibera della giunta Abbaticchio del 17 dicembre 2015, che “ha individuato nel Dipartimento dell’Ingegneria Civile e dell’Architettura (Dicar) di Bari il soggetto accademico universitario pubblico a cui affidare un ruolo di affiancamento gestionale e formativo, nell’intero processo di redazione del Documento programmatico preliminare (Dpp) per la redazione Piano urbanistico generale (Pug) del comune di Bitonto”.

“Con tale delibera” sottolineano gli Architetti della Provincia di Bari “è stato approvato lo schema della relativa convenzione che, tra l’altro, prevede la corresponsione di un corrispettivo in denaro di 35mila euro per l’esecuzione delle attività conferite”

Per dare più peso alla propria richiesta/protesta, l’Ordine Degli architetti della Provincia di Bari inoltre, cita, nella sua nota stampa, la sentenza numero 01193 del 2015 pubblicata il 9 marzo 2015, con cui il Consiglio di Stato ha accolto l’appello a suo tempo proposto dall’Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Taranto, chiudendo definitivamente una controversia legale durata quasi quattro anni, che ha visto contrapposti l’Ordine degli Architetti della Provincia di Taranto e il Consiglio Nazionale degli Architetti contro il Comune di Martina Franca e il Politecnico di Bari. Nella fattispecie il Consiglio di Stato ha annullato l’affidamento diretto al Politecnico di Bari (Dipartimento di ingegneria civile ed architettura) dell’incarico “per un’attività di consulenza urbanistica finalizzata al coordinamento del costituendo Ufficio del Piano e alla redazione del Documento programmatico preliminare al Pug“.

Nel dispositivo richiamato, viene citata la sentenza del 19 dicembre 2012 che la Corte di giustizia Ue ha emesso statuendo che “un contratto a titolo oneroso stipulato per iscritto tra un operatore economico e un’amministrazione aggiudicatrice, ed avente per oggetto la prestazione di servizi di cui all’allegato II A di tale direttiva costituisce un appalto pubblico”. Motivo per cui l’Ordine degli Architetti della Provincia di Bari richiede espressamente di “ricondurre la procedura in oggetto al rispetto dei disposti normativi vigenti

Come andrà a finire la vicenda della redazione piano urbanistico generale del comune di Bitonto?

In questo momento siamo solamente alle pagine iniziale di una vicenda che se conferma il trend italiano delle diatribe burocratiche si preannuncia sicuramente come lunga. Il recente e simile caso mosso dall’ordine degli architetti tarantini, durato la bellezza di quattro anni non fa certamente ben sperare.

Chi sarà il soggetto che più di tutti rischia di rimetterci nella querelle burocratica avviata dall’ Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori della Provincia di Bari riguardo il conferimento dell’incarico di redazione piano urbanistico generale del comune di Bitonto?

Quando si avviano procedure civili di questo tipo, dove tra le parti in causa figurano enti e soggetti pubblici, il rischio è che a rimetterci siano sempre i cittadini. Che vedono come probabile l’allontanarsi della redazione di un nuovo piano urbanistico generale comunale, con tutte le conseguenze del caso.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.