Aggiornamento professionale per i Certificatori Energetici al DM 26/06/2015

Per quale motivo il decreto legge pubblicato il 26 Giugno 2015 ha reso praticamente obbligatorio un aggiornamento certificatori energetici?

  • Contenuti

  • Fruibilità

  • Assistenza

  • Efficacia

Molto utile 4.5

Il decreto 26 giugno 2015, oltre ad aver reso obbligatorio un aggiornamento per certificatori energetici, ha provveduto a definire le modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, ivi incluso l’utilizzo delle fonti rinnovabili, nonché le prescrizioni e i requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici e unità immobiliari, nel rispetto dei criteri generali di cui all’art. 4, comma 1, del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192.

Tutte le novità, previste dal decreto divenuto a tutti gli effetti applicabile dal 1 ottobre 2015, legate alle diverse metodologie di calcolo delle prestazioni energetiche degli edifici, si applicano sia agli edifici pubblici sia agli immobili privati, senza fare distinzione tra edifici di nuove realizzazione e case di vecchia costruzione.

Alla luce di questi chiarimenti è facile intuire il motivo per cui in queste ore i corsi certificati e riconosciuti per l’aggiornamento certificatori energetici riscuotono un interesse che non si era mai visto. Certo la materia è affascinante, e la possibilità di essere tra i primi ad offrire un servizio aggiornato, ha sicuramente spinto diversi professionisti tecnici a cimentarsi nelle lezioni di aggiornamento.

Ma quali sono i concetti chiave che un buon corso di aggiornamento per certificatori energetici dovrebbe comunicare?

Un buon corso di aggiornamento, e sulla rete ne esistono di diversi, deve innanzitutto far comprendere come redigere un APE in conformità agli aggiornamenti tecnico-normativi relativi alle UNI TS 11300-1:2014, UNI TS 11300-2:2014 e UNI TR 11552:2014, tenendo ben presente, quella che secondo i tecnici è la vera grande novità introdotta con il nuovo APE nazionale, l’Edificio di riferimento. L’edificio di riferimento infatti risulta oggi essere non un semplice orpello ma un vero e proprio elemento necessario per la costruzione della scala delle classi energetiche per ciascun edificio oggetto di certificazione.

Il corso per aggiornamento per certificatori energetici di unione professionisti, è pensato per tutti quei tecnici, enti, e imprese che, accreditate come certificatori energetici alla data del 1 ottobre 2015 si trovano oggi nella situazione di doversi aggiornare in merito alle nuove linee guida nazionali per la certificazione energetica.

Nel corso delle lezioni verrà approfondita e illustrata la nuova normativa tecnica per l’efficienza energetica degli edifici oltre che le dinamiche relative al bilancio energetico del sistema edificio-impianto. Ma non solo; il corso di aggiornamento (certificato e riconosciuto dal CNAPPC con 15 crediti formativi, dal CNI con 36 crediti formativi, e dal CNPI con 28 crediti formativi professionali) tratterà in maniera approfondita della, determinazione dell’indice di prestazione energetica, del calcolo del fabbisogno di energia primaria e dei rendimenti, della diagnosi energetica, della certificazione energetica e delle soluzioni progettuali e costruttive per edifici nuovi ed esistenti.

Cerchi un corso Corso Di Aggiornamento Al DM 26/06/2015 Per I Certificatori Energetici ? Clicca Qui

Corsi Crediti Architetti
Carlo Polidoro

Mi occupo dei testi e dei contenuti del magazine di UnioneProfessionisti.com, il portale dell’azienda leader in Italia per la formazione in E-Learning. In collaborazione con professionisti ed enti altamente qualificati, propongo aggiornamenti quotidiani che interessano ai tantissimi professionisti Italiani.