Progettazione europea e procedure di accesso ai finanziamenti europei, tutti i dettagli

Progettazione europea e procedure di accesso ai finanziamenti europei secondo la programmazione UE 2014/2020: i professionisti dell’edilizia sono in prima fila

Corsi Crediti Geometri

Valuta questo articolo

Progettazione europea e procedure di accesso ai finanziamenti europei, tutti i dettagli Totale 5.00 / 5 5 Voti

Quali sono le procedure di accesso ai finanziamenti europei? Il CNGeGL ha chiesto a collegi provinciali e società di formazione di organizzare corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i propri iscritti sui Fondi UE. Nelle ultime due circolari di CNGeGL vengono infatti informati i Presidenti dei Collegi Provinciali circa l’opportunità di organizzare corsi di formazione e di aggiornamento professionale per i propri iscritti, in materia di progettazione europea e procedure di accesso ai finanziamenti europei ci cui alla programmazione UE 2014/2020

La Finanza Agevolata è divenuta oggi uno strategico strumento di gestione per i professionisti e su questo tema, secondo il CNGeGL, possono essere promossi interventi formativi e informativi, che hanno l’obiettivo di fornire una dettagliata conoscenza della realtà della Finanza Agevolata. Un percorso strutturato in moduli completi di “case study” reali, descrittivi delle esperienze vissute tenendo in considerazione i tempi di attuazione e la complessità delle tematiche, le strutture richieste, le procedure di istruzione e le attività di rendicontazione.

Analoga importanza hanno gli approfondimenti sulle principali politiche di intervento nell’ambito della Ricerca e Innovazione e dei Progetti Europei di finanziamento in generale. Le indicazioni del CNGeGL in questo caso sono di organizzare percorsi formativi articolati sia in Info Day su tematiche a scelta, sia in sessioni di lavoro basate sul Programma Horizon 2020, entrando nel dettaglio dal punto di vista delle opportunità di finanziamento, della strutturazione di una proposta, dello strumento PMI, e della sinergia tra Ricerca e Fondi strutturali e il quadro d’azione europeo nella programmazione 2014/2020.

Progettazione europea e procedure di accesso ai finanziamenti europei: come accedere ai fondi UE?

I finanziamenti europei sono dei finanziamenti destinati da alcuni mesi anche alle Piccole e Medie Imprese e ai liberi professionisti italiani che ne facciano richiesta, amministrati e gestiti direttamente dalla Commissione Europea– Parliamo di risorse che permettono la realizzazione dei programmi Ue in vari ambiti di intervento e che se opportunamente curati possono rappresentare un utile e fondamentale bacino di risorse per i professionisti che riescano ad apprenderne i rudimenti (il consiglio è comunque quello di richiedere la consulenza di un europrogettista e di limitare, se non si è in grado, le operazioni in autonomia).

Prima di tutto bisogna valutare con molta attenzione i programmi di finanziamento. Le caratteristiche essenziali di ogni programma sono riportate sulla Gazzetta Ufficiale Ue. Vanno presi in esame: finalità del programma, durata, plafond, ambiti di intervento e beneficiari. Successivamente dovrà essere preso in esame l’invito a presentare le proposte (questo riporta i dati di carattere amministrativo e finanziario sul progetto che può fruire dei finanziamenti, i parametri che determinano l’ammissibilità, tempi e modalità per l’invio delle richieste).

Superato questo prima step conoscitivo sarà possibile passare alla fase dell’Elaborazione della proposta vera e propria, una fase in cui ogni progetto inviato deve rispecchiare cinque criteri essenziali, a prescindere dal programma considerato ( i criteri da rispettare sono: transnazionalità, cofinanziamento, non retroattività, assenza di profitto e non cumulabilità).

Stabilire la partnership: nella maggior parte dei casi, per conseguire la risorse comunitarie è prevista la collaborazione con partner che provengono dagli Stati membri. I criteri per definire la partnership sono riportati sull’invito alla presentazione delle proposte e sulla guida al proponente.

Rispetto dei requisiti formali. Per ogni invito di presentazione delle proposte abbiamo parametri di ammissibilità, selezione e assegnazione. II progetto deve rispettare, anche sotto il profilo formale, tutti i fattori ritenuti pertinenti. Ricordiamo che la domanda di accesso ai finanziamenti è composta da: modulo di presentazione della richiesta, budget previsionale e allegati.

Negoziazione. Se la fase di negoziazione ha un risvolto positivo, si realizza la sottoscrizione di un contratto di sovvenzione (grant agreement). Questo indica finalità, durata e modalità di erogazione delle risorse.

Modalità pagamento: l’erogazione della sovvenzione si produce seguendo modalità differenti a seconda del programma considerato. Di solito il pagamento è strutturato in tre diverse rate.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.