Una progettazione strutturale sismoresistente per la riqualificazione del Mercato Coperto di Novara

Una progettazione strutturale sismoresistente con 110 archi a vista ed elevata qualità estetica per la riqualificazione del Mercato Coperto di Novara

Corso Antisismica

Valuta questo articolo

Una progettazione strutturale sismoresistente per la riqualificazione del Mercato Coperto di Novara Totale 5.00 / 5 3 Voti

Una progettazione strutturale sismoresistente per la riqualificazione del Mercato Coperto di Novara. “Non un semplice mercato coperto, ma un luogo d’incontro, di aggregazione: il mercato coperto di Novara deve rinnovarsi preparandosi a diventare anche luogo per la pausa del mezzogiorno, ampliando l’area del centro storico come luogo di incontro”. E’ così che l’amministrazione comunale vede il futuro della struttura comunale, inaugurata nelle scorse settimane, dopo la conclusione dei lavori di ristrutturazione, lo scorso 2 luglio.

Una grande opera di progettazione strutturale sismoresistente che ha voluto procedere alla riqualificazione del Mercato Coperto di Novara strizzando l’occhio  alla funzionalità di una struttura pubblica che registra come data di nascita il 1983.

Cronistoria dei lavori di riqualificazione del Mercato Coperto di Novara.

Quali sono state le vicende che hanno obbligato il comune di Novara ad avviare la progettazione strutturale sismoresistente ultimata in questi mesi?

La struttura del Mercato Coperto di Novara:  un edificio di 5000 m2 comprendente un interrato adibito a magazzino ed il piano terra alto 10 metri con copertura ad archi in legno. Subì un incendio nel 1994 e l’anno seguente fu ristrutturato impiegando per la copertura arconi in cemento armato a traliccio. Per il massimo risparmio di ferro, la forma degli archi è a catenaria rovescia e i nodi sono irrigiditi da getti di calcestruzzo.

Le prove eseguite nel 1995 a seguito dell’incendio hanno poi evidenziato due gravi problematiche:

  • l’inadeguatezza delle strutture di copertura a supportare i sovraccarichi accidentali previsti, specialmente durante i periodi di massimo sovraccarico di neve e vento.

  • la delaminazione e/o l’espulsione del calcestruzzo provocate dall’ossidazione del ferro d’armatura e quindi dal suo aumento di volume.

A queste si aggiunge la necessità di una nuova progettazione strutturale sismo resistente della struttura. Nel 2013 inizia il progetto per la riqualificazione e messa in sicurezza del Mercato.

 Il punto sull’adeguamento sismico della struttura del Mercato coperto di Novara

L’analisi cruciale per procedere con l’adeguamento sismico dell’edificio ha riguardato la modalità di trasferimento delle azioni sismiche dalla struttura pre-esistente alla nuova. In particolare, considerando che la connessione è deformabile fuori piano, ma rigida assialmente, che i controventi devono essere calibrati per rigidezza e resistenza così da rendere compatibili gli spostamenti delle due strutture separate, che gli attacchi dei controventi agli arconi sono studiati per non creare un punto rigido di scarico, ma per distribuire le azioni su tutto l’arco, sono state elaborati alcuni interventi.

Tenuto conto di questi vincoli, per ripristinare la capacità portante della copertura si è proceduto ad affiancare a tutoraggio di ciascuno degli archi esistenti in cemento armato e in laterizio 2 archi NPS in acciaio. In totale 110 arcate, alte 10 metri e larghe 13,5 metri. Sono poi stati montati dei controventi a croce. Alla resistenza al sisma si è inoltre voluto aggiungere quella al fuoco R90, ottenuta con vernice intumescente bianca.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.