Le novità del collegato ambientale in discussione a Montecitorio

Rivoluzione ambientale in arrivo in Italia: dalla trasformazione degli zuccheri negli impianti a biomassa alla definizione dei sottoprodotti della lavorazione del legno

Valuta questo articolo

Le novità del collegato ambientale in discussione a Montecitorio Totale 5.00 / 5 1 Voti

Modifica della disciplina dei sistemi efficienti di utenza; inserimento dei sottoprodotti della trasformazione degli zuccheri tramite fermentazione nell’elenco dei sottoprodotti utilizzabili negli impianti a biomasse e biogas, ai fini dell’accesso ai meccanismi incentivanti; modifica della disciplina di attuazione degli incentivi della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili diversi dai fotovoltaici.

Sono solo alcuni dei provvedimenti inseriti nel collegato ambientale in discussione in questi giorni in parlamento.

SEU (SISTEMI EFFICIENTI DI UTENZA). Nella definizione di «sistema efficiente di utenza», è soppresso il tetto, per l’impianto elettrico, della potenza nominale non superiore a 20 MWe e complessivamente installata sullo stesso sito.

ELENCO DEI SOTTOPRODOTTI UTILIZZABILI NEGLI IMPIANTI A BIOMASSE E BIOGAS. Con l’articolo 8-ter, introdotto nel corso dell’esame in Commissione, i sottoprodotti della trasformazione degli zuccheri tramite fermentazione vengono inseriti nell’elenco dei sottoprodotti utilizzabili negli impianti a biomasse e biogas.

SOTTOPRODOTTI DELLA LAVORAZIONE DEL LEGNO. Con riferimento all’elenco dei sottoprodotti/rifiuti utilizzabili negli impianti a biomasse e biogas ai fini dell’accesso ai meccanismi incentivanti, viene specificato che rientrano tra i sottoprodotti della lavorazione del legno, solo quelli relativi al legno non trattato. Sono esclusi inoltre dal sistema incentivante per la produzione di energia da fonti rinnovabili di cui al decreto del MISE 6 luglio 2012 alcuni rifiuti provenienti da raccolta differenziata. Come appunto il legno e i rifiuti pericolosi.

STRATEGIA NAZIONALE PER LA GREEN COMMUNITY ambientale. Sono stati inserite nuove disposizioni che prevedono la realizzazione di un programma nazionale sperimentale di mobilità sostenibile e la definizione della Strategia nazionale per la green community.

PROCEDURE di AUTORIZZAZIONE AMBIENTALE. Novità anche in materia di procedure di autorizzazione ambientale riguardanti lo scarico in mare di acque derivanti da attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi liquidi o gassosi in mare e l’immersione in mare di materiali di scavo di fondali marini, nonché la movimentazione dei fondali marini derivante dall’attività di posa in mare di cavi e condotte.

RIORGANIZZAZIONE DEI DISTRETTI IDROGRAFICI IN MATERIA DI DIFESA DEL SUOLO. Il Collegato ambientale prevede un meccanismo per agevolare, anche attraverso la messa a disposizione di circa 10 milioni di euro solamente per l’anno 2014, la rimozione o la demolizione, da parte dei comuni, di opere ed immobili realizzati nelle aree del Paese classificate a rischio idrogeologico elevato o molto elevato

MODIFICA DELLA DISCIPLINA RELATIVA AGLI INTERVENTI DI “NUOVA COSTRUZIONE” DEL T.U. IN MATERIA EDILIZIA.

Vengono assoggettati al permesso di costruire gli interventi concernenti l’installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere, quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, e non diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee, sopprimendo il riferimento ai manufatti “installati, con temporaneo ancoraggio al suolo, all’interno di strutture ricettive all’aperto, in conformità alla normativa regionale di settore, per la sosta ed il soggiorno di turisti”, che nella normativa vigente sono esclusi dal novero dei predetti interventi.

Un collegato ambientale che se visto in un ottica di sviluppo delle tecniche di costruzione ecologiche e all’utilizzo di materiali naturali, come la realizzazione di tetti in legno, potrebbe favorire la ripresa in tempi più o meno brevi del settore delle costruzioni.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.