Professioni green per Italia, Croazia, Grecia e Spagna: quale sviluppo nei nostri paesi ?

Migliaia di posti di lavoro grazie alle professioni green: un futuro di lavoro per tutto il Sud Europa se solo i Governi mediterranei ...

Valuta questo articolo

Professioni green per Italia, Croazia, Grecia e Spagna: quale sviluppo nei nostri paesi ? Totale 5.00 / 5 4 Voti

Il Sud Europa potrebbe trasformarsi nella mecca delle professioni green, una grande area transnazionale dove grazie alle energie rinnovabili si potrebbero creare le basi per far nascere migliaia di nuovi posti di lavoro.

Un indotto socio economico enorme, una possibilità di sviluppo che potrebbe segnare, in positivo, la vita delle future generazioni e risolvere, almeno in parte la piaga della disoccupazione.

Purtroppo la realtà del Su Europa (Grecia, Italia, Spagna su tutti ndr ) è esattamente il contrario di quella che abbiamo appena descritto.

La maggior parte dei Paesi europei che si affacciano sul Mediterraneo infatti sembrano essere sordi e ciechi nei confronti delle nuove fonti energetiche. Italia, Spagna, Grecia, Croazia, in parte la Francia, sembrano non comprendere appieno le potenzialità di sviluppo legate alle fonti energetiche rinnovabili, piuttosto che sviluppare ancora di più il settore delle rinnovabili si discute infatti di nuove centrali a carbone o di favorire la ricerca di idrocarburi.

“Un atteggiamento” afferma Greenpeace in una nota stampa resa pubblica nei giorni scorsi “incomprensibile. Tutto questo avviene nonostante la prova scientifica inconfutabile della necessità di tenere i combustibili fossili sotto terra per evitare le conseguenze peggiori dei cambiamenti climatici.”

“La transizione verso l’energia pulita” continua Greepeace “non solo è possibile, ma è il modo migliore per uscire dalla crisi economica.Spagna, Grecia, Italia e Croazia possono dimostrare il valore aggiunto potenziale dei progetti di risparmio energetico ed energie rinnovabili anche in termini di nuovi posti di lavoro. Questi Paesi mediterranei potrebbero infatti creare migliaia di professioni green, decarbonizzare le rispettive economie e sviluppare un turismo più sostenibile se solo i rispettivi governi accelerassero la transizione energetica già in atto.”

Per meglio comprendere la potenzialità insite in questo tipo di economia basta pensare che nella sola Croazia, lo sviluppo di una classe di professioni green legate agli alberghi, alle scuole, alle fattorie e alle altre strutture pubbliche garantirebbe dai 4 ai 5 miliardi di euro di risparmi annui, creando al contempo circa 3600 nuovi posti di lavoro l’anno per la costruzione dei nuovi impianti e 8 mila posti per la manutenzione e il funzionamento di queste infrastrutture.

In Grecia invece, secondo il report di Greenpeace, le famiglie potrebbero risparmiare circa mille euro l’anno sulla bolletta energetica, e fino a 6 miliardi al Paese se ai settori produttivi si applicassero le misure di efficienza e sviluppo di un sistema rinnovabile.

Mentre in Spagna, la sola conversione radicale all’energia pulita dell’arcipelago delle Canarie, da qui al 2050, garantirebbe il risparmio di ben 42 miliardi di euro a fronte di un investimento di soli 20.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.