Rischio caldo eccessivo: come lavorare in sicurezza nei cantieri edili? Ruoli e compiti dei professionisti della sicurezza

Le temperature di questi ultimi giorni hanno riportato al centro dell’attenzione il tema del lavorare in sicurezza nei cantieri edili: come difendersi dal rischio del colpo di calore?

Corso Aggiornamento Coordinatore Della Sicurezza

Valuta questo articolo

Sei il primo. Vota Ora!!!

Rischio caldo eccessivo: come lavorare in sicurezza nei cantieri edili? Anche in Italia negli ultimi decenni si conferma un costante aumento delle temperature estive con picchi di calore che spesso superano i 45 gradi. Temperature davvero elevate che ci costringono a rimanere rintanati nei nostri uffici con “l’aria condizionata a palla”. Ma non tutti i professionisti hanno la fortuna di poter lavorare in un ufficio. Geometri, ingegneri, architetti, periti industriali e agrari, giusto per fare un breve elenco, sono costretti a svolgere le loro mansioni professionali all’aria aperta nei cantieri edili, dove il rischio caldo eccessivo è sempre dietro l’angolo. La prevenzione nei luoghi di lavoro riveste, quindi, una grande importanza per ridurre il rischio di salute dei lavoratori esposti alle alte temperature.

La Regione Toscana ad esempio ha pubblicato una pratica guida sul lavorare in sicurezza nei cantieri edili circa il rischio caldo eccessivo nei cantieri.

Come abbiamo già evidenziato il documento è redatto dalla regione Toscana ma può rappresentare un ottimo e valido contributo su tutto il livello nazionale, per imprese, lavoratori e soggetti coinvolti nella prevenzione.

Cosa viene messo in risalto nella guida sul lavorare in sicurezza nei cantieri edili circa il rischio caldo eccessivo nei cantieri.

Nel documento viene analizzato:

  • come riconoscere i segni e i sintomi dello stress termico e del colpo di calore

  • la valutazione dei rischi

  • le misure preventive

  • gli obblighi ai sensi del dlgs 81/2008

Nel dettaglio, vengono individuate le misure di protezione e prevenzione nel settore edile, in riferimento a: organizzazione del lavoro; informazione, formazione professionale in materia di sicurezza sul lavoro e addestramento; dispositivi di protezione individuale ed indumenti da utilizzare; i compiti del datore di lavoro; i compiti del medico competente; i compiti del CSP (coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione); i compiti del CSE (coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione); i compiti del RSL (rappresentante dei lavoratori per la sicurezza)

Quali sono gli obblighi che la legge prevede in capo al Datore di Lavoro per quanto concerne il lavorare in sicurezza nei cantieri edili limitando il rischio caldo eccessivo nei cantieri.

Il datore di lavoro:

  • nel POS prevede le misure specifiche in base al periodo di lavorazione, tipologia di lavori, organizzazione del cantiere, anche in relazione alle misure previste nel PSC;

  • fornisce informazione e formazione professionale dei lavoratori su;

  • possibili problemi di salute causati dal calore, sintomi del colpo di calore;

  • misure di prevenzione previste dal DVR (documento di valutazione dei rischi), PSC (piano di sicurezza e coordinamento), POS (piano operativo di sicurezza);

  • utilizzo dei DPI (dispositivi di protezione individuale);

  • specifica formazione professionale per gli addetti al PS aziendale e di cantiere;

Il coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) invece ha il compito di redigere il PSC (Piano di sicurezza e coordinamento), contenente tutte le misure preventive e protettive da adottare in caso di ondata di calore. Mentre il coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione (CSE) deve verificare l’applicazione delle misure preventive e protettive, presenti nel PSC, da adottare in caso di ondata di calore; verifica contenuti POS complementari alle misure previste dal PSC, valuta possibilità di sospensioni dei lavori in situazione di elevato rischio in corso di ondata di calore; convoca una riunione di coordinamento pre-estiva; convoca una riunione di coordinamento il giorno iniziale del periodo oggetto di allerta.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.