“L’approvazione del nuovo codice degli appalti può rappresentare una svolta”

“All’insegna della trasparenza e della legalità” secondo gli architetti italiani il nuovo codice degli appalti può (e deve ) rappresentare una svolta

Valuta questo articolo

“L’approvazione del nuovo codice degli appalti può rappresentare una svolta” Totale 5.00 / 5 6 Voti

“Svolta nella materia dei Lavori Pubblici all’insegna della trasparenza, del rispetto delle regole e della libera concorrenza”.

E’ il primo commento del Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori dopo l’approvazione da parte del Senato della legge delega sul Codice degli Appalti.

“Diamo atto al senatore Stefano Esposito, relatore del disegno di Legge Delega presso la commissione Lavori Pubblici del Senato e al viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini” ha affermato il presidente degli architetti italiani Leopoldo Freyrie “di aver recepito le nostre proposte riguardo il Codice degli Appalti

Proposte che come il CNAPPC ha ribadito vengono portate avanti da diverso tempo “con lo scopo di riportare i lavori pubblici al rispetto di quei principi di semplificazione, legalità  e certezza nella esecuzione fino ad oggi  perduti a causa di norme spesso sbagliate”.

L’importanza che il nuovo codice degli appalti potrà rivestire è, come ha affermato Freyrie, grande e toccherà diversi aspetti della materia del lavoro, “come ha sottolineato il senatore Zanda, questo provvedimento rafforza il processo di coesione politica dell’Europa avvicinandoci ancora di più ai grandi paesi del Continente”

“Finalmente ” ha affermato il presidente Freyrie “anche in Italia viene sancito il sacrosanto principio che nelle gare pubbliche si deve vincere in base a  (anche ) criteri di qualità del progetto”, una direttiva di buon gusto potremo dire, che nelle idee del legislatore dovrebbe portare alla crescita di un architettura di qualità anche nel settore pubblico

Un architettura bella e funzionale che secondo Freyrie “porterà anche un deciso colpo alle mafie che sulle mancanze del vecchio codice degli appalti pubblici hanno costruito le fondamenta della loro economia illegale”

“Mi auguro davvero che in futuro potremo avere la possibilità di assicurare ai cittadini italiani opere utili e belle”.

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.