Lombardia: pubblicate le linee guida valutazione impatto ambientale

Le linee guida valutazione impatto ambientale della Regione Lombardia. Procedure per una corretta stesura della VIA

Corso Via Vas

Valuta questo articolo

Lombardia: pubblicate le linee guida valutazione impatto ambientale Totale 5.00 / 5 4 Voti

Fornire un approccio metodologico per la redazione degli studi di impatto ambientale e degli studi preliminari ambientali, relativamente alla componente ambientale “biodiversità”.

Questo lo scopo delle “Linee guida per la valutazione e tutela della componente ambientale biodiversità nella redazione degli studi di impatto ambientale e degli studi preliminari ambientali e a supporto delle procedure di valutazione ambientale“, pubblicate in allegato alla Dgr n. X/5565 del 12 settembre 2016.

Il documento sulle linee guida valutazione impatto ambientale “contribuisce alla responsabile acquisizione di riferimenti prioritari per l’analisi ecosistemica e per lo sviluppo di organiche relazioni con i soggetti preposti alla tutela delle risorse naturali, fornendo un supporto organizzativo e decisionale all’intero ciclo di progetto, che consenta nel contempo di qualificare l’interpretazione e la prevenzione degli impatti antropici”.

Secondo le nuove linee guida valutazione impatto ambientale, sarà necessario redigere un apposito capitolo relativo alla componente ambientale “biodiversità”. Il provvedimento inoltre specifica in che modo le nuove regole si applicano anche ai procedimenti ambientali in corso di svolgimento.

Quali sono le procedure escluse dalle nuove regole per la valutazione impatto ambientale della Regione Lombardia?

Risultano escluse dalle nuove regole solamente le procedure di screening dei progetti di derivazione di acque superficiali ad uso idroelettrico in ambito montano, alle quali continua ad applicarsi quanto disposto dalla Dgr 8 febbraio 2012, n. IX/2987.

Le Linee Guida, si legge nell’allegato alla Dgr n. X/5565 del 12 settembre 2016, “traggono ispirazione dalla strategia emersa dalla Conferenza Nazionale per la Biodiversità tenutasi a Roma, a maggio 2010, quale strumento di integrazione delle esigenze di conservazione e l’uso sostenibile delle risorse naturali.”

Quali sono nel dettaglio, le caratteristiche delle nuove regole per la valutazione di impatto ambientale?

Le nuove linee guida forniscono precise indicazioni per quanto riguarda:

  • l’approccio metodologico per la redazione, da parte del Proponente, dei documenti tecnici atti alla valutazione e tutela della biodiversità negli studi di valutazione ambientale (procedure di VIA e di verifica di assoggettabilità), anche rispetto ad altri procedimenti ambientali coordinati (valutazione di incidenza);

  • una proposta metodologica per la valutazione, da parte dell’Autorità competente per la VIA e la Verifica, della documentazione elaborata dal proponente comprensiva della propria proposta di valutazione;

  • una proposta metodologica per la mitigazione/compensazione ambientale degli impatti generati sulla biodiversità, accompagnata dalle necessarie azioni di monitoraggio e controllo.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia Serie Ordinaria n. 38 di martedì 20 settembre 2016.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.