Come richiedere gli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili

Sono state pubblicate dal Gestore dei Servizi Energetici, le procedure applicative che disciplinano le modalità per accedere agli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili

Corso Energy Manager

Valuta questo articolo

Come richiedere gli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili Totale 5.00 / 5 2 Voti

Sono state pubblicate dal Gestore dei Servizi Energetici, le procedure applicative che disciplinano le modalità per accedere agli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili diverse dal fotovoltaico, come stabilito dal Decreto del Ministero dello sviluppo Economico recante “Incentivazione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico” (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.150 del 29 Giugno scorso).

Si ricorda che il Decreto apre l’accesso agli incentivi attinenti alle fonti rinnovabili da eolico a biomassa, solare termodinamico, geotermico. Il fondo stanziato per gli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili è di 435 milioni di euro.

Si può attivare una potenza incentivabile pari a 1370MW totali. Viene specificato inoltre che al budget stanziato potranno beneficiare tutti gli operatori economici tra le quali anche le piccole e medie imprese. Il Decreto appena pubblicato prevede varie modalità di accesso agli incentivi energetici tra i quali: l’accesso diretto per i piccolo impianti; gara competitiva al ribasso per impianti sopra i 5 MW; iscrizione al registro del Gse (Gestore Servizi Energetici) per gli impianti medi.

Questi incentivi per le fonti energetiche rinnovabili hanno una durata di 20 anni che si estende a 25 per gli impianti solari termodinamici, eolici offshore e geotermico di medie dimensioni o grandi. Viene altresì evidenziato che gli impianti che sono entrati nella graduatoria con il vecchio sistema di incentivazione ma non sono mai entrati in esercizio nei tempi previsti possono usufruire di un “ripescaggio” usufruendo dei nuovi incentivi decurtati del 6%.

Il documento  sulle procedure applicative, attinenti alle operazioni tecniche da svolgere, contengono specificatamente:

  • i regolamenti per l’iscrizione ai Registri, alle Procedure d’Asta e ai Registri per i rifacimenti;

  • le procedure per la domanda di accesso agli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili;

  • le modalità di calcolo e di finanziamento degli incentivi per le rinnovabili, inclusi i criteri di riconoscimento dei premi;

  •  principi dello svolgimento dei controlli e delle verifiche sugli impianti.

Entro il prossimo 20 Agosto è stabilito il termine per la scadenza dei bandi su registro (articoli 9 e 12 del Decreto). Si sottolinea, infine, che il termine per poter beneficiare degli incentivi per le fonti energetiche rinnovabili statali è stato decretato  al 31 Dicembre 2016 mentre nell’eventualità degli impianti ad accesso diretti, il termine è stato fissato al 31 Dicembre 2017 (prima di tale data qualora si fossero raggiunti 5,8 miliardi di euro attinenti all’impegno di spesa del contatore Gse).

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.