Standard Europei di Valutazione Immobiliare: il valutatore immobiliare del “prossimo futuro” tra formazione e indipendenza

Standard europei di valutazione immobiliare per un Valutatore immobiliare abilitato, indipendente e non esposto a conflitti d’interesse, un ruolo di primo piano per i geometri italiani

Corso Valutazione Immobiliare

Valuta questo articolo

Standard Europei di Valutazione Immobiliare: il valutatore immobiliare del “prossimo futuro” tra formazione e indipendenza Totale 5.00 / 5 3 Voti

Dal primo giugno sono operativi i nuovi standard europei di valutazione immobiliare, standard che contribuiscono a ridefinire il ruolo che il valutatore immobiliare del futuro dovrà necessariamente andare a ricoprire. Il Consiglio Nazionale Geometri rilascia la qualifica Rev, il riconoscimento europeo per il valutatore immobiliare di beni immobili, che attesta la capacità del professionista di redigere perizie di stima in conformità agli standard internazionali previsti dai parametri Evs di Tegova.

Sono operativi da questo mese i nuovi standard europei di valutazione immobiliare elaborati dal Tegova la Federazione europea delle associazioni di Valutatori Immobiliari.

La versione aggiornata del documento Evs- European Valuation Standard (conosciuto come Blue Book) è stata presentata lo scorso maggio a Bruxelles in occasione della Conferenza europea e assemblea generale dell’autorevole organismo internazionale incaricato sin dal 1980 di pubblicare per il mercato europeo gli standard di valutazione immobiliare, oggi rappresentativo di 70mila professionisti e partecipato da 32 Paesi e 64 full members.

Il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati è tra i fondatori e full member per l’Italia di TEGoVA e a Bruxelles lo rappresento convinto dell’importanza strategica di questi strumenti. Il processo di armonizzazione delle norme europee ha infatti ulteriormente legittimato l’autorevolezza metodologica degli Evs: i parametri di riferimento, frutto di un articolato lavoro di gruppo, sono gli unici che riguardano in modo esclusivo la valutazione del settore immobiliare, per sua natura esposto a trasformazioni rapide e profonde.

Gli standard europei di valutazione immobiliare sono stati richiamati nella recente direttiva dei mutui (17/2014) recepita dal Governo Italiano (il relativo dlgs è in corso di pubblicazione sulla prossima Gazzetta Ufficiale) e considerati come best practice dalla Banca Centrale Europea nella procedura di Asset Quality Revue: impensabile non procedere a un adeguamento in questa direzione.

Rimane comunque saldo l’impianto originale, soprattutto per ciò che concerne le peculiarità della stima, che deve essere redatta in conformità ai parametri enunciati e firmata da un professionista abilitato, indipendente e non esposto a situazioni di potenziale conflitto d’interessi: un passaggio che rimanda al ruolo e alla responsabilità del valutatore immobiliare delineati nelle Linee Guida Abi di recente pubblicazione.

Gli standard europei di valutazione immobiliare, giunti all’ottava edizione, presentano principalmente due novità:

  • la redazione delle Guidance Notes (Note di orientamento) che forniscono un’analisi dettagliata degli approcci metodologici e operativi da applicare in differenti situazioni-tipo;

  • la focalizzazione su elementi che rendono evidente la relazione stringente tra regolamentazione ed evoluzione del mercato, come ad esempio la necessità di guardare all’efficienza energetica come un requisito tecnico di valenza scientifica.

In virtù dello status Ama (Awarding member association) il Consiglio Nazionale Geometri è legittimato a rilasciare la qualifica Rev, il riconoscimento europeo per il valutatore immobiliare di beni immobili, che attesta la capacità del professionista di redigere perizie di stima in conformità agli standard internazionali previsti dai parametri Evs di Tegova e ha realizzato un sito di servizio per ogni approfondimento in merito, www.rev.cng.it .

A breve sarà messo a disposizione dei professionisti la versione italiana del Blue Book, del quale il CNGeGL sta curando la traduzione, partecipando cosi ai tavoli di confronto promossi dai più autorevoli organismi, portando l’esperienza di una categoria alla quale il settore riconosce un ruolo chiave.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.