Il 2016 sarà l’anno delle costruzioni in legno e delle case prefabbricate in legno …

Continua il trend iper positivo per il mercato del legno e delle case prefabbricate in legno: il 2016 sarà l’anno della consacrazione?

Corso Di Progettazione Case In Legno X-Lam

Valuta questo articolo

Il 2016 sarà l’anno delle costruzioni in legno e delle case prefabbricate in legno … Totale 4.50 / 5 8 Voti

Quale futuro per le case prefabbricate in legno e le costruzioni in legno? Oltre 200 imprenditori si sono riuniti lo scorso 20 novembre a Desenzano del Garda per il consueto Convegno Nazionale del Legno per discutere degli scenari globali del settore legno e pannelli X -Lam. Il successo del Convegno è la dimostrazione che il settore italiano del legno e dei pannelli è vivo e gioca un ruolo da protagonista nel panorama economico internazionale.

Come emerso durante l’incontro,quello delle costruzioni in legno e delle case prefabbricate in legno,  è un mercato internazionale che sta vivendo una fase di grande fluidità, dovuta sia alla fluttuazione delle valute e del prezzo dell’energia sia a fattori macroeconomici e geopolitici. I flussi dell’interscambio internazionale si modificano ogni giorno e diventa sempre più complesso capire in che direzione sta andando il mercato del legno e del pannello. Malgrado ciò, come sottolineato dall’analista Pierre Marie Desclos, le prospettive per l’Europa sono molto interessanti anche se i quantitativi risultano ancora modesti rispetto a mercati come quello cinese. Il commercio internazionale dei prodotti forestali è cresciuto in modo spettacolare negli ultimi cinquant’anni, e gli imprenditori italiani hanno saputo sfruttare quest’ondata positiva cercando nuovi mercati di sbocco nel momento in cui il mercato nazionale è risultato in calo.

L’incontro di Novembre è stato inoltre l’occasione per parlare del ruolo del legno nella costruzione di Expo 2015, con un intervento di Marco Imperadori, professore di Progettazione e Innovazione Tecnologica al Politecnico di Milano, esperto nelle tecniche costruttive che vedono il legno come attore principale.

Durante l’evento, è stato inoltre firmato un accordo per la ricerca, la normativa e lo sviluppo delle strutture di legno tra FederlegnoArredo, Pro_holz Austria e Università di Trento.

Ma esaminiamo nel dettaglio lo stato di salute registrato dal settore delle costruzioni in legno nel corso di questi ultimi mesi, cosi come riportato anche dal recentissimo report Case ed Edifici in Legno 2015 editto da Federlegno.

In un contesto che dal 2010 a oggi ha visto il crollo degli investimenti complessivi nell’industria delle costruzioni, l’edilizia in legno e il mercato delle case prefabbricate in legno ha registrato invece un trend in controtendenza con una crescita costante. Aspetto che conferma l’avvenuto cambiamento di mentalità nei confronti di una tipologia costruttiva ecologica, sicura e in grado di garantire significativi vantaggi economici in termini di risparmio energetico (circa il 40% rispetto alle strutture tradizionali ndr).

Nella prima parte della ricerca emergono inoltre dei dati che definire sorprendenti è quasi riduttivo: il mercato delle costruzioni in legno si caratterizza per:

  • oltre 3.000 edifici costruiti in Italia nel 2014 ( 90% residenziale ndr )

  • un fatturato complessivo di 658 milioni di euro

  • sono realizzate con materiali lignei ben 6 abitazioni nuove ogni 100

  •  il 51% degli edifici realizzati attraverso tecnologie lignee sono del tipo “chiavi in mano”

Dati che dovrebbero per lo meno far pensare e riflettere le decine di progettisti e amministratori pubblici che con il settore dell’edilizia si ritrovano quotidianamente a fare i conti.

Un settore, quello dell’edilizia tradizionale, che negli ultimi anni ha conosciuto una delle più grandi crisi di sistema che memoria d’uomo ricordi. Una crisi che ha portato al fallimento decine, se non centinaia di piccole e medie imprese edili.

Un settore che però, proprio grazie alle tecnologie costruttive che puntano sul legno sembra poter avere ancora un futuro.

La seconda parte del Rapporto di Federlegno infatti, fotografa una situazione in cui gli operatori che realizzano edifici in legno ( utilizzando soprattutto pareti X-Lam ndr ) movimentano un mercato che oggi supera già i 273 milioni di euro, e secondo le stime degli analisti presenta ampi margini di crescita per il 2016.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.