Il Cerved lancia l’allarme PMI

Un quinto di PMI in meno rispetto ad appena otto a sette anni fa

Valuta questo articolo

Il Cerved lancia l’allarme PMI Totale 5.00 / 5 1 Voti

Scatta l’allarme PMI. Fuori dal mercato un quinto di quelle attive nel 2007. La crisi e la devastazione causata dal credit crunch hanno fatto strage nel mondo delle PMI italiane. Gli ultimi anni secondo il report stilato da Cerved sono stati i peggiori. Un vero e proprio stillicidio di piccole e medie imprese uccise dalla crisi.

Secondo lo studio del Cerved sullo stato di salute delle circa 144 mila PMI italiane, dal 2008 sono fallite 13 mila realtà imprenditoriali, oltre 5 mila hanno avviato una procedura concorsuale non fallimentare e 23 mila sono state liquidate volontariamente. Conti alla mano sono ben un quinto le piccole imprese italiane fallite dal 2007 ad oggi.

Un danno enorme per l’economia tricolore, dal momento che queste piccole e medie società producono circa il 12% del PIL, dati che se analizzati possono giustamente far gridare ad un all’allarme PMI.

Particolarmente interessante secondo lo studio Cerved è il dato che fotografa la situazione delle imprese fallite. La grandissima maggioranza delle PMI scomparse presentava già da prima una forte difficoltà a rimanere sul mercato, la crisi ha quindi semplicemente “accelerato la disfatta” come ha dichiarato l’amministratore delegato di Cerved Gianandrea De Bernardis.  Un dato che illustra un situazione drammatica ma con ampi spazi di sviluppo e crescita per coloro che riescono ad innovarsi.

Va anche detto che molte PMI che prima del 2008 erano vitali, probabilmente sono crollate più per problemi di liquidità che di sostenibilità economica”.

Ora che le autorità si stanno sforzando per combattere il credit crunch, le PMI soffrono soprattutto la caduta della domanda e condizioni reddituali difficili, situazione che il Governo sta cercando di calmierare attraverso lo studio di un taglio al cuneo fiscale per le imprese.

La prova di ciò sta nel fatto che il numero di small e mid cap che hanno chiuso l’esercizio in perdita è ai massimi e la redditività netta si è più che dimezzata, passando dal 13,9% al 5,6%.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.