Pratiche condoni edilizi: geometri esclusi ?

Dura presa di posizione dell’associazione geomobilitati nei confronti del provvedimento del comune di Marta che sembrerebbe escludere i geometri dagli incarichi di valutazione sul condono edilizio

Valuta questo articolo

Pratiche condoni edilizi: geometri esclusi ? Totale 4.78 / 5 9 Voti

L’associazione Geomobilitati è sul piede di guerra contro il comune di Marta, reo di aver calpestato i diritti dei geometri italiani escludendoli dalle pratiche per i condoni edilizi da affidare a professionisti esterni.

La querelle arriva dopo le vibrate polemiche riguardanti il riparto delle competenze professionali tra geometri, ingegneri, architetti, che per mesi si sono succedute sulle strade e sulla pagine dei giornali italiani.

Ma andiamo ad esaminare il fatto.

Il comune di Marta, municipio laziale sul lago di Bolsena, in data 20 maggio 2015, ha deciso di procedere alla ratifica del precedente atto deliberativo di Giunta Comunale n.21 del 12.02.2015, impartendo, per le motivazioni espresse in narrativa, direttive al responsabile area tecnica affinché, previa opportuna indagine di mercato tra liberi professionisti, provveda ad acquisire offerte per svolgere il servizio di istruttoria e definizione delle pratiche giacenti…”

Il responsabile dell’area tecnica del comune di Marta, Arch. Angelo Centini, ha firmato la Determinazione n. 82 del 20 Maggio 2015 , pubblicato sull’Albo Pretorio ed avente per oggetto gli avvisi pubblici per il conferimento dell’incarico professionale per l’esame e la definizione delle pratiche dei condoni edilizi.

La determina riporta in premessa la dicitura che “in attuazione della delibera di G.M. n.41 del 27.04.2015, esecutiva ai sensi di legge, questa Amministrazione comunale intende affidare a un libero professionista esterno, singolo o associato, appartenente all’ordine professionale di architetti o ingegneri l’incarico per la definizione delle pratiche di condono edilizio ai sensi della legge 724/94”

“Come si può leggere quindi” afferma l’associazione Geomobilitati “si escludono ingiustamente alcuni professionisti italiani dal partecipare alla selezione. Per questo la nostra Associazione ravvede nella Determinazione del comune di Marta, una evidente discriminazione nei confronti di una categoria professionale,  che a nostro avviso non è supportata da alcuna legge o da alcun regolamento vigente”.

Lo stesso decreto legislativo 42 del 2004 a cui il bando fa riferimento non prevede alcuna riserva unica alle categorie laureate, e di conseguenza, non pone alcun divieto di prestazione professionale relative ai condoni edilizi ai tecnici diplomati quali i Geometri.

I geometri “ continua l’associazione geomobilitati ”possono sicuramente vantare il loro fondante contributo professionale nell’espletamento delle domande di tutti i condoni edilizi emanati in questi anni a livello nazionale e a livello regionale, sia oggettivamente che soggettivamente, ed hanno sempre dato il loro contributo professionale ai richiedenti, essendo ciò di loro indubbia competenza

Come affermato da parte di geomobilitati, sarebbero proprio i geometri ad aver curato il maggior numero di domande di condono edilizio rispetto alle altre figure professionali, quali Architetti e Ingegneri e che i Geometri istruttori sono le figure preponderanti in moltissimi degli uffici presso le Pubbliche Amministrazioni che istruiscono le istanze di condono edilizio.

“Per questo” conclude l’associazione di tutela professionale geomobilitati “ riteniamo la scelta di escludere la categoria che rappresentiamo, una scelta assolutamente irragionevole anche per mancanza di congruità con il raggiungimento dei pubblici interessi, nel chiedere in relazione a quale norma di Legge o Regolamento il Comune di Marta avrebbe inteso precludere alla categoria dei geometri di prestare le proprie competenze professionali nell’ambito dei condoni edilizi”.

E comunque notizia di poche ore fa la revoca in autotutela da parte del Comune di Marta dell’ordinanza in questione. L’amministrazione comunale ha infatti comunicato attraverso una nota stampa ufficiale, che “il bando di gara, gli allegati e la relativa procedura per l’affidamento dell’incarico professionale per esame istruttorio e la definizione delle pratiche di condono edilizio della legge 72412003 indetto con determinazione n. 82 del 20.05 201 5 in scadenza il 13 giugno 2015 sono stati revocati”

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.