Fondi Ue POR FESR. Un bando da 50 milioni di euro per finanziare efficienza energetica e energie rinnovabili

Efficienza energetica, energie rinnovabili e FONDI UE: in Piemonte un bando POR FESR da 50 milioni di euro dedicato a PMI e grandi imprese

Corso Energy Manager

Valuta questo articolo

Fondi Ue POR FESR. Un bando da 50 milioni di euro per finanziare efficienza energetica e energie rinnovabili Totale 5.00 / 5 2 Voti

La Regione Piemonte ha aperto un bando a sportello che agevola PMI e Grandi Imprese per quanto riguarda gli investimenti di miglioramento del settore efficienza energetica, anche attraverso l’utilizzo di energie rinnovabili proveniente da fonti energetiche rinnovabili. Le domande dovranno essere inviate via Internet a partire dalle ore 9 del 20 Giugno 2016 compilando il modulo scaricabile sulla pagina www.regione.piemonte.it/industria/por14_20/bandi.htm.

Quali sono le aziende che destinatarie del bando a sportello lanciato dalla Regione Piemonte per incentivare lo sviluppo di efficienza energetica e energie rinnovabili?

I destinatari finali del bando, rientrante all’interno dei Fondi UE Por Fesr 2014-2020, sono sia le Piccole  e Medie Imprese non energivore (investimenti compresi tra 50.000,00 € e 3.000.000,00 € ndr), caposaldo dell’industria produttiva piemontese, sia le grandi imprese energivore e le Pmi energivore (entrambe le tipologie di imprese energivore godranno di investimenti compresi tra 100.000,00 € e 5.000.000,00 € ndr) con unità locale interessata in Piemonte o che si impegnano ad ottenerla entro il primo pagamento dell’aiuto concesso. La sede destinataria dell’investimento deve essere in possesso di un codice Ateco 2007 primario compreso tra quelli riportati nell’Allegato 1 al bando.

Quali sono gli interventi ammissibili dal bando a sportello che aprirà ufficialmente i battenti il prossimo 20 Giugno 2016?

Il bando a sportello, dotato di una dotazione finanziaria complessiva pari a 50 milioni di euro ammette le seguenti tipologie di interventi:

  • interventi di efficienza energetica (impianti di cogenerazione ad alto rendimento, interventi per l’aumento dell’efficienza energetica dei processi produttivi e degli edifici, sostituzione puntuale di sistemi e componenti a bassa efficienza con altri a maggiore efficienza, installazione di nuove linee di produzione ad alta efficienza);

  • interventi di installazione di impianti a fonti rinnovabili la cui energia prodotta sia interamente destinata all’autoconsumo nell’unità locale.

Il sostegno riguarda un finanziamento combinato con una sovvenzione a fondo perduto.

Per informazioni è sufficiente rivolgersi a Finpiemonte tramite il form di richiesta presente all’indirizzo web www.finpiemonte.it  oppure chiamare il numero 011 / 57.17.777.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.