Esposizione Amianto: dall’Inail più di sei milioni di euro per la ricerca sull’amianto

Le iniziative dell'Istituto che mirano a rafforzare le conoscenze sui rischi di esposizione amianto, che a 24 anni dalla messa al bando continua a costituire un’insidiosa minaccia

Formazione Formatori Sicurezza

Valuta questo articolo

Esposizione Amianto: dall’Inail più di sei milioni di euro per la ricerca sull’amianto Totale 5.00 / 5 4 Voti

Esposizione Amianto; tutte le ultime novità in arrivo dall’INAIL.  Sono pari a più di sei milioni di euro le risorse finanziarie stanziate dall’Inail per sostenere la ricerca sull’amianto nel triennio 2016/2018. Agli oltre due milioni di euro destinati all’attività istituzionale di indagine sul fenomeno amianto, tra cui rientra il complesso sistema di sorveglianza epidemiologica costituito dal Registro nazionale dei mesoteliomi (ReNaM), si sommano infatti i quattro milioni e 200mila euro stanziati per un innovativo programma di ricerca che mira a rafforzare le conoscenze sui rischi di esposizione all’amianto, che a 24 anni dalla sua messa al bando in Italia continua a costituire un’insidiosa minaccia per la salute di cittadini e lavoratori. Il programma avrà un limite di spesa annuale di un milione e 400mila euro e rientra nel Piano delle attività di ricerca discrezionale dell’Istituto per gli anni 2016/2108, appena approvato dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

 “Oggi l’esposizione all’amianto è un dramma finalmente noto in tutte le sue tristi declinazioni” ha affermato Lucibello, direttore generale dell’Inail, Giuseppe Lucibello, in occasione del convegno nazionale che il 3 e 4 maggio ha riunito a Roma, presso la direzione generale di piazzale Pastore, un’amplia platea di rappresentanti delle istituzioni, del mondo accademico e della comunità scientifica “dalla bonifica alla sorveglianza epidemiologica, fino alla diffusione delle patologie correlate anche in ambiti tradizionalmente non indagati nel passato, come quelli scolastici. Su ciascuno di questi fronti l’Istituto è operativo col suo indiscutibile patrimonio di esperienze, professionalità e conoscenza”.

Esprimendo l’auspicio che il legislatore provveda celermente alla codificazione di un Testo unico sull’amianto che raccolga e semplifichi l’attuale normativa in materia, Lucibello ha poi ricordato come l’attività di contrasto rappresenti anche una delle finalità del Bando Isi 2015, in cui è stato introdotto uno specifico asse di finanziamento dedicato ai progetti di bonifica.

“Nell’ultima edizione del bando”  ha precisato il Direttore Generale dell’INPS “l’Istituto ha destinato ben 83 milioni di euro alle imprese che devono smaltire i materiali contenenti amianto ed è la prima volta che un ente dello Stato centrale stanzia una cifra del genere in un’unica soluzione. È un impegno che rappresenta un ulteriore segnale dell’attenzione e dello sforzo profusi dall’Inail su questo versante”.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.