Energie Rinnovabili: in arrivo al Sud 120 milioni di euro in contributi per le imprese

I contributi per le imprese del Sud messi in campo dal Ministero dello Sviluppo economico mirano a “premiare” le aziende che decidono di investire nelle energie rinnovabili

Valuta questo articolo

Energie Rinnovabili: in arrivo al Sud 120 milioni di euro in contributi per le imprese Totale 5.00 / 5 4 Voti

Nuovi contributi per le imprese del Sud che investono nelle energie rinnovabili, a deciderlo è stato il Ministero dello Sviluppo Economico che per rendere operativo il piano ha deciso di stanziare  ben 120 milioni di euro. A beneficiarne saranno le imprese di qualsiasi dimensione, con unità produttive che utilizzano energie rinnovabili localizzate in Calabria, Campania, Puglia, Sicilia.

Le aziende localizzate in una di queste quattro regioni, per accedere ai contributi,  devono ovviamente dimostrare di investire in sostenibilità ed efficienza energetica. Particolare attenzione sarà posta alla realtà delle micro e piccole imprese alle quali saranno destinate circa il 70% delle risorse disponibili, più o meno 72 milioni di euro.

Quali progetti potranno essere considerati ammissibili ad ottenere il finanziamento per le energie rinnovabili?

  • interventi di isolamento termico degli edifici al cui interno sono svolte le attività economiche (es. rivestimenti, pavimentazioni, infissi, isolanti, materiali per l’eco-edilizia, coibentazioni compatibili con i processi produttivi);

  • razionalizzazione, efficientamento e/o sostituzione dei sistemi di riscaldamento, condizionamento, alimentazione elettrica, forza motrice ed illuminazione, anche se impiegati nei cicli di lavorazione funzionali alla riduzione dei consumi energetici (es. building automation, motori a basso consumo, rifasamento elettrico dei motori, installazione di inverter, sistemi per la gestione ed il monitoraggio dei consumi energetici);

  • installazione di impianti ed attrezzature funzionali al contenimento dei consumi energetici nei cicli di lavorazione e/o di erogazione dei servizi;

  • installazione, per sola finalità di autoconsumo, di impianti per la produzione e la distribuzione dell’energia termica ed elettrica all’interno dell’unità produttiva oggetto del programma d’investimento, ovvero per il recupero del calore di processo da forni e/o impianti che producono calore, o che prevedano il riutilizzo di altre forme di energia recuperabile in processi ed impianti che utilizzano fonti fossili nei limiti stabiliti nell’allegato n. 1 del bando

Le agevolazioni per le energie rinnovabili, una volta esaminati i progetti, saranno concesse attraverso una procedura valutativa a sportello e nel rispetto del Regolamento, sotto forma di contributo in conto impianti per una percentuale nominale massima delle spese ammissibili pari al 50%, per i programmi di importo fino a 400 mila euro che si concludano entro il 31 dicembre 2015, oppure sotto forma di finanziamento agevolato per una percentuale nominale delle spese ammissibili complessive pari al 75%, per i programmi che si concludano entro il 31 dicembre 2016.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.