Efficientamento energetico degli edifici pubblici: stanziati 70 milioni di euro

Il Decreto da il via libera alle Pubbliche Amministrazioni, per i progetti presentati nel biennio 2014-2015, di poter effettuare interventi di efficientamento energetico degli immobili per un massimo di 70 milioni di euro

Corso Energy Manager

Valuta questo articolo

Efficientamento energetico degli edifici pubblici: stanziati 70 milioni di euro Totale 5.00 / 5 6 Voti

Sulla Gazzetta Ufficiale n.262 del 9 Novembre 2016 è stato pubblicato il Decreto Ministeriale del 16 Settembre 2016 n.262 recante: “Ministero dello Sviluppo Economico – Modalità di attuazione del programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della pubblica amministrazione centrale”.Il Decreto da il via libera alle Pubbliche Amministrazioni, per i progetti presentati nel biennio 2014-2015, di poter effettuare interventi di efficientamento energetico degli immobili per un massimo di 70 milioni di euro.

La riqualificazione energetica degli edifici pubblici è prevista dalla Direttiva Europea n.27 del 2012. Tale direttiva ha l’obbiettivo di raggiungere il 3% all’anno di efficientamento energetico della superficie complessiva dei beni del demanio edilizio dello Stato. L’Italia, recependo la direttiva Europea, ha previsto un finanziamento totale di 355 milioni di euro per l’arco temporale 2014-2020.

Nel dettaglio il Decreto sull’efficientamento energetico edifici, appena pubblicato in Gazzetta, considera finanziabili i seguenti interventi:

  • sostituzione di chiusure trasparenti;

  • installazione di sistemi di schermatura e/o ombreggiamento;

  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;

  • installazione di collettori solari termici;

  • sistemi di termoregolazione e contabilizzazione di calore;

  • riqualificazione e/o sostituzione degli impianti di calore;

  • sostituzione di scaldacqua elettrici con quelli a pompa di calore.

Ad intervento effettuato sarà necessaria la verifica della prestazione energetica raggiunta da parte di un professionista abilitato in materia di efficientamento energetico, in genere un progettista, il quale descriverà i lavori effettuati nonché il risultato raggiunto.

Che cosa è un processo di efficientamento energetico?

L’Efficientamento Energetico è un processo che consente di migliorare le prestazioni di impianti e strutture, beneficiando così di una riduzione sostanziale dei costi e dei consumi. Questo avviene attraverso azioni di salvaguardia e uso efficiente dell’energia, attraverso la modifica -secondo principi di razionalizzazione- del comportamento degli utenti, e attraverso la centralizzazione del controllo, l’automatizzazione uso e il monitoraggio costante dei sistemi.

L’aumento dell’efficienza energetica viene ottenuta anche attraverso la sostituzione di parti della struttura con materiali ad alta conservazione dell’energia e investendo in impianti e macchinari ad alta efficienza.

Corsi Crediti Ingegneri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.