Durc online: tutte le novita riguardanti il documento sulla regolarità contributiva in edilizia

Semplificazioni in materia di documento unico di regolarità contributiva: il decreto che ha modificato il Durc Online

Corso Gare Appalto

Valuta questo articolo

Durc online: tutte le novita riguardanti il documento sulla regolarità contributiva in edilizia Totale 5.00 / 5 4 Voti

L’Inail, con la circolare n.48/2016, del 14 Dicembre scorso recante: “Inail –Semplificazioni in materia di documento unico di regolarità contributiva. Modifiche al decreto interministeriale 30 Gennaio 2015” ha illustrato le modifiche apportate al documento unico di regolarità contributiva Durc online con specifico riferimento alle regolarità contributiva e procedure concorsuali (DM del 23 Febbraio 2016 e DM 30 Gennaio 2015) .

L’Istituto ha sottolineato che, come spiegato anche dal Ministero del Lavoro, la nuova indicazione è diretta ad evitare che il riscontro sulla regolarità contributiva venga omesso “in relazione ai versamenti dovuti alle Casse edili da parte di quelle imprese che, benché classificate in settore diverso dall’edilizia, applicano il relativo contratto, considerato che l’obbligo di iscrizione alle Casse edili sussiste per le aziende che applicano il contratto collettivo nazionale del settore edile nonché nel caso di esplicita o implicita adesione allo stesso a opera delle parti individuali del rapporto di lavoro dichiarato in relazione ai versamenti dovuti alle Casse edili”.

Viene, altresì, ribadito che nei casi in cui l’impresa incorre in fallimento o liquidazione coatta amministrativa con esercizio provvisorio va comunque considerata regolare, spiega la nota: “l’impresa va considerata regolare per il solo fatto che gli obblighi contributivi siano scaduti gli obblighi contributivi siano scaduti anteriormente alla data di autorizzazione all’esercizio provvisorio (comma 2) o alla data di apertura della procedura di amministrazione straordinaria (comma 3).

La previsione normativa di una situazione di regolarità risulta, pertanto, preordinata proprio alla prosecuzione dell’attività imprenditoriale, anche nella prospettiva di un possibile ritorno in bonus dell’impresa. In caso contrario, infatti, l’autorizzazione all’esercizio provvisorio dell’impresa sarebbe vero similmente vanificata, in quanto l’impresa non sarebbe nelle condizioni di ottenere il documento unico di regolarità contributiva DURC online a causa di una condizione di irregolarità che è in re ipsa, in quanto insita nella stessa condizione di insolvenza”.

Viene quindi sancito che In sostanza anche l’ipotesi della liquidazione coatta amministrativa con esercizio provvisorio di cui all’articolo 206 della legge fallimentare ai fini della regolarità è stralciata la condizione dell’avvenuta insinuazione al passivo da parte degli Enti previdenziali per gli obblighi contributivi scaduti antecedentemente l’autorizzazione all’esercizio provvisorio o del Decreto di apertura della procedura.

Tutti I Corsi
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.