Bando diagnosi energetiche Regione Lombardia: cosa comporta e quanto finanzia

Il contributo previsto dal bando diagnosi energetiche, copre il 50% delle spese ammissibili per la realizzazione di diagnosi energetiche o per l’adozione del sistema di gestione ISO 50001

Corso Cened

Valuta questo articolo

Bando diagnosi energetiche Regione Lombardia: cosa comporta e quanto finanzia Totale 5.00 / 5 6 Voti

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia, Serie Ordinaria n. 37 del 13 settembre 2016, è stato pubblicato il decreto direttoriale 8 settembre 2016 n. 8675 che approva il Bando diagnosi energetiche Regione Lombardia. L’iniziativa prevede il finanziamento delle spese atte da incentivare la realizzazione di diagnosi energetiche o l’adozione di un sistema di gestione dell’energia conforme alla norma ISO 50001.

Il Bando diagnosi energetiche Regione Lombardia si rivolge in particolare alle piccole e medie imprese del tessuto economico Lombardo e prevede lo stanziamento di più di due milioni di euro (2.271.132,44 euro). La copertura dello stanziamento viene garantita per il 50% con risorse autonome regionali, mentre per il restante 50% sarà direttamente il Ministero dello Sviluppo Economico a garantire le somme previste per le diagnosi realizzate utilizzando il software cened lombardia.

Quali sono le spese considerate ammissibili dal Bando diagnosi energetiche Regione Lombardia?

Il contributo previsto dal bando è finalizzato a coprire il 50% delle spese ammissibili per la realizzazione di diagnosi energetiche attraverso l’uso del software di certificazione energetica calcolo cened lombardia o per l’adozione del sistema di gestione ISO 50001 in ognuna delle sedi operative in cui svolge la propria attività la PMI, fino ad un massimo di dieci sedi operative.

L’assegnazione del contributo avverrà secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, fatta salva la verifica dei requisiti previsti per la presentazione della domanda, da svolgersi entro 30 giorni dal ricevimento della domanda. Il contributo, se ottenuto, è cumulabile con altri incentivi concessi da Regione Lombardia o da altri Enti, fatto salvo il rispetto dei limiti previsti dal Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del Trattato sugli aiuti de minimis.

Le domande di contributo potranno essere presentate a partire dal 28 settembre 2016 esclusivamente utilizzando la piattaforma SIAGE, raggiungibile dal sito www.agevolazioni.regione.lombardia.it.

Quali sono i limiti dei contributi previsti dal Bando diagnosi energetiche Regione Lombardia?

Le spese ammissibili dal bando per la certificazione energetica calcolo Regione Lombardia, non saranno considerate oltre l’importo di: € 10.000 al netto dell’Iva per ciascuna diagnosi energetica; O € 20.000 al netto dell’Iva per la 50001 per ciascuna adozione del sistema di gestione ISO 50001.

Pertanto, il contributo massimo che potrà essere riconosciuto alle PMI che ne faranno richiesta sarà di: € 5.000 per ogni diagnosi energetica; O € 10.000 per ogni adozione del sistema di gestione ISO 50001.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.