Le classi energetiche degli edifici: come riconoscerle e come valutarle!

Stai per acquistare un immobile o lo hai acquistato da poco? Scopri in quale delle otto classi energetiche degli edifici si trova la tua casa

Corso Certificazione Energetica

Valuta questo articolo

Le classi energetiche degli edifici: come riconoscerle e come valutarle! Totale 5.00 / 5 11 Voti

La verifica della correttezza della certificazione energetica di un immobile è un passaggio fondamentale  per qualunque famiglia, l’operazione di controllare in quale delle classi energetiche degli edifici si trovi o meno una casa o un appartamento è un attività dai risvolti economico sociali enormi, oltre che legali in quanto l’attestato di Certificazione Energetica è ormai obbligatorio per legge per ogni edificio.

Ma andiamo più nel dettaglio. Sei già proprietario di un fabbricato e riscontri consumi dell’impianto di riscaldamento più alti di quelli che hai calcolato in base alla tabella delle classi energetiche degli edifici  cosi come riportato anche nel  Certificato Energetico?

Vuoi conoscerne le motivazioni di tali scostamenti?

Bene, per effettuare questo tipo di valutazioni è consigliabile rivolgersi ad un Energy Manager esperto. Il professionista incaricato provvederà ad eseguire un check up completo, cosi da affermare con assoluta certezza a quale classe energetica appartiene la vostra casa.

Come procede l’Energy Manager per controllare a quale delle classi energetiche appartengono gli edifici esaminati?

In primo luogo visiona i documenti tecnici e il progetto, documenti reperibili gratuitamente da chiunque ne abbia la necessità presso l’Ufficio Tecnico del Comune in cui è costruito il fabbricato:

  • copia del progetto architettonico e del progetto strutturale dell’edificio

  • relazione energetica secondo la legge 10,

  • l’elaborato tecnico-descrittivo sottoscritto dal progettista, contenente oltre ai dati tecnici e costruttivi dell’edificio

i documenti servono per reperire informazioni utili a capire come progettualmente si dovevano costruire strutture e impianti e per verificare se le prescrizioni in materia di consumo energetico contenute negli elaborati sono conformi alle norme di legge da rispettare e per controllare successivamente se in fase di costruzione sono state rispettate le previsioni progettuali.

Successivamente si passerà ad un approfondita analisi strumentale, in cui l’energy manager procederà a controllare, attraverso analisi termografiche e termoflussodinamiche, se la situazione in progetto corrisponde alla situazione reale. L’analisi va effettuata attraverso indagini diagnostiche invasive o attraverso indagini non distruttive come ad esempio un’analisi termografica

Da questo breve riepilogo si può facilmente comprendere come il corretto posizionamento degli edifici nelle classi energetiche sia un operazione particolarmente complessa, un operazione che solo un tecnico specializzato può garantire al 100%.

Quali sono le classi energetiche degli edifici?

Le classi energetiche edifici: perché sono cosi importanti?

L’efficienza energetica di un edificio è un indicatore di quanto l’utente andrà a pagare di spesa elettrica. Ad ogni edificio, mediante le classi di efficienza, viene infatti attribuito un punteggio che dal 2012 deve obbligatoriamente  essere indicato al momento della vendita o dell’affitto di un immobile.

Dal primo gennaio del 2012, è infatti in vigore l’obbligo di indicare sugli annunci immobiliari, di vendita o di affitto, le classi energetiche degli edifici in questione.

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.