Architetto Italiano 2017. “I bravi architetti vanno SEMPRE premiati”

Scadenza il 9 ottobre per i Premi “Architetto Italiano 2017” e “Giovane Talento dell’Architettura italiana 2017” - premiazione il 2 dicembre a Roma, presso il Maxxi

Crediti Formativi Architetti

Valuta questo articolo

Architetto Italiano 2017. “I bravi architetti vanno SEMPRE premiati” Totale 5.00 / 5 2 Voti

Dare visibilità a quegli architetti italiani che si ritiene rappresentino un’eccellenza tecnica e professionale e che abbiano saputo raccogliere – nella consapevolezza di essere responsabili della realizzazione della città del futuro che sarà verde, inclusiva, sicura – le sfide che l’architettura contemporanea impone oggi. E’ questa la filosofia che anima la tradizionale Festa dell’Architetto ed i Premi “Architetto Italiano” “Giovane Talento dell’Architettura italiana”, promossi dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori con la rete degli Ordini provinciali.

“Un bravo architetto va premiato – sottolinea il Consiglio Nazionale degli Architetti – perché con la sua opera contribuisce in modo fondamentale al miglioramento della vita quotidiana collettiva. Fine dei due Premi è proprio quello di promuovere quelle opere di architettura e di rigenerazione che si distinguono per una intensa qualità dal punto di vista ambientale, emotivo, sensoriale, coniugando estetica, funzionalità, sostenibilità e sicurezza”.

“Alla Festa dell’Architetto – continua – i progettisti non sono chiamati a partecipare ad una semplice competizione, ma a fornire, con il loro progetto, un contributo culturale, mostrando una scelta di responsabilità verso l’intera comunità”.

Possono partecipare – entro il prossimo 9 ottobre – le opere di professionisti singoli o associati completate dopo il 1° gennaio 2013 relative alle categorie: opere di nuova costruzione, opere di restauro o recupero, opere di allestimento o d’interni e opere su spazi aperti, infrastrutture, paesaggio.

La giuria conferirà una Menzione d’Onore alla migliore opera di ciascuna categoria; attribuirà il Premio “Architetto Italiano 2017” alla migliore tra le quattro Menzioni d’Onore; attribuirà il Premio “Giovane Talento dell’Architettura italiana 2017” all’architetto italiano di età non superiore ai 35 anni, la cui opera risulterà meglio classificata tra quelle partecipanti al Premio “Architetto Italiano 2017”. Un riconoscimento verrà conferito anche alla committenza delle opere menzionate.

La Premiazione per i Premi “Architetto Italiano 2017” e “Giovane Talento dell’Architettura avrà luogo il prossimo 2 dicembre al Maxxi, Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Una selezione delle opere degli architetti che avranno partecipato all’edizione 2017 dei Premi sarà pubblicata in Yearbook 2 quale testimonianza, verso le Istituzioni, la committenza, le comunità internazionali, della qualità progettuale che deve diventare scelta obbligata verso la collettività, in Italia e all’estero, per lo sviluppo di territori complessi e per il superamento dei disagi sociali e urbani.

Corsi Crediti Architetti
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.