Architettura della luce: un esempio concreto di uso della luce

La Baracca sul Mare, sede di Daniela Dallavalle spa, inaugurato all’inizio del 2015, è un esempio concreto di architettura della luce

Valuta questo articolo

Architettura della luce: un esempio concreto di uso della luce Totale 5.00 / 5 2 Voti

Architettura della luce. Lo studio della luce in architettura ha avuto sempre un ruolo da protagonista. Oggi, grazie alle nuove tecnologie nel settore dell’illuminotecnica, in particolare con l’utilizzo della luce LED, si aprono scenari nuovi e si dà spazio a soluzioni inedite.

È il caso della nuova sede dell’azienda di moda Daniela Dallavalle spa di Carpi (MO): la realizzazione del nuovo edificio, chiamato “Baracca sul Mare” e inaugurato all’inizio del 2015, è un esempio concreto di utilizzo della luce per definire forme e volumi e per dare dinamicità alla materia.

Visibile dall’autostrada del Brennero e con una superficie di 6.000 mq, il complesso architettonico è contraddistinto da blocchi dinamici, frutto di uno studio di geometrie che si intersecano armonicamente e che comunicano contemporaneamente solidità e trasparenza.

La superficie esterna, completamente rivestita in Krion bianco, è interrotta da grandi vetrate che donano dinamicità alla struttura. Proprio le vetrate sono protagoniste della luce: la committenza, infatti, desiderava far risaltare le facciate sottolineando con effetti luminosi le forme che le compongono.

L’intervento, progettato dallo studio B+B Associati, ha visto coinvolta l’azienda trevigiana AWG Lighting, specializzata nella progettazione e produzione di soluzioni di illuminazione a LED per l’interior design e l’architettura della luce.

La luce è arte, la luce è architettura, la luce è design: questa è la mission di AWG Lighting che ha individuato in Pellygiò il prodotto migliore per esaltare le forme de La Baracca sul Mare.

Pellygiò è un profilo in alluminio anodizzato, composto da una controcassa e da un profilo in policarbonato che si alloggia all’interno della controcassa stessa e ad essa si fissa grazie a magneti.

Date le forme della struttura, infatti, era importante lavorare con un prodotto che consentisse una facile manutenzione oltre che essere idoneo all’applicazione all’esterno. Nel profilo Pellygiò possono essere alloggiati strip led di dimensione e potenza crescente, a seconda delle esigenze di progetto.

Lo studio illuminotecnico è stato eseguito da Stinger Illuminotecnica e dai progettisti di B+B Associati, mentre AWG Lighting si è occupata della fornitura del prodotto e della sua installazione in cantiere, in stretta collaborazione con la direzione lavori.

La Baracca sul Mare è un esempio di spazio industriale dove, in continuo dialogo con il progetto architettonico, sono stati utilizzati con elegante essenzialità gli elementi luminosi per valorizzare le superfici vetrate.

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee.
“Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile” P.R.