A Caserta si delinea il futuro della Professione di Geometra

Disciplina della Professione di Geometra e Norme per L'adeguamento delle disposizioni concernenti le relative Competenze Professionali.

Corsi Crediti Geometri

Valuta questo articolo

A Caserta si delinea il futuro della Professione di Geometra Totale 5.00 / 5 2 Voti

In un convegno dal titolo “Disciplina della Professione di Geometra e Norme per L’adeguamento delle disposizioni concernenti le relative Competenze Professionali“, organizzato dal Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Caserta, si parla ai futuri geometri del territorio dell’evoluzione della professione di Geometra.

Organizzato dal Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Caserta, in collaborazione con il Comune di Caserta, l’incontro ha riunito nel Teatro Comunale della città esponenti politici, rappresentanti dell’ordine dei geometri, i dirigenti scolastici e gli alunni degli Istituti CAT del territorio. Una vera novità per questi ultimi, in particolare, giovani destinatari di una delle riforme più importanti che il Consiglio Nazionale dei Geometri abbia avviato, grazie all’operato del Presidente Maurizio Savoncelli: la Proposta di legge n. 4030 del 9/9/2016 sulla “Disciplina della professione di Geometra e norme per l’adeguamento delle disposizioni concernenti le relative competenze professionali dei geometri“.

Il senso dell’iniziativa è stato presentato dal Presidente del Collegio dei Geometri della provincia di Caserta Aniello Della Valle: “il nostro obiettivo primario è quello di aprirci alle nuove generazioni e lo vogliamo fare in maniera chiara, onesta e attenta. Apriamo una porta ai giovani offrendo loro un canale privilegiato: l’ascolto. Vogliamo confrontarci con i ragazzi e insieme costruire una categoria ‘capace di saper essere, oltre che di saper fare’ la differenza. Per tale motivo, è stata messa al centro di questo incontro una proposta di legge rivolta proprio agli studenti e al percorso professionale che seguiranno una volta conseguito il diploma. In considerazione della risposta ricevuta oggi, sia in termini di partecipazione, sia di interesse al Convegno, procederemo senza esitazione in questa direzione, fissando nel mondo scolastico uno dei nostri principali interlocutori”. Completando il suo pensiero il Presidente Aniello Della Valle ha ribadito anche la necessità di “adeguare la formazione e una ampia conoscenza degli strumenti tecnologici necessari per svolgere al giorno d’oggi la professione di Geometra professionista, realizzando così un perfetto allineamento fra ciò che chiede l’odierna società della conoscenza e quanto avviene nel resto d’Europa”, facendo esplicito riferimento al parere del Comitato Economico e Sociale Europeo sul tema “Ruolo e futuro delle libere professioni nella società civile europea del 2020”.

A tale considerazione si è riallacciata l’On. Camilla Sgambato, membro della VII Commissione (Cultura, Scienza e Istruzione) della Camera dei Deputati, e firmataria della proposta di legge, nel suo intervento in cui sottolinea come sia importante proiettare la professione di geometra verso il futuro, formando geometri laureati in grado di essere al passo dei ‘colleghi’ europei: “l’auspicio è che, con l’entrata in vigore di questa proposta, potremo risalire nella lista che elenca il numero dei laureati nella Comunità Europea”. A lei il Presidente Aniello Della Valle ha chiesto un impegno concreto affinchè il testo attualmente in discussione in Parlamento possa diventare legge in tempi rapidi e ragionevoli.

Un passaggio quest’ultimo definito “decisivo per la categoria – secondo il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli – che fissa un obiettivo primario: la nascita di un percorso di laurea triennale professionalizzante ed abilitante che contraddistingue il Geometra nel panorama nazionale delle risorse tecniche professionali a disposizione del mondo economico e della società civile. Nei diversi tavoli di confronto, ai quali abbiamo finora partecipato, è stata sostenuta con decisione l’importanza di un’evoluzione del suo percorso di accesso alla professione, in considerazione del ruolo svolto dai nostri iscritti nelle diverse occasioni, come nell’emergenza, nella ricostruzione, nella crescita economica sostenibile. Grazie alla sua vocazione polivalente e multidisciplinare, Il Geometra ha rivelato sempre nuove capacità di porsi in modo qualificato nel contesto nazionale e internazionale del mercato del lavoro. Infine, non abbiamo trascurato il cammino della normativa europea: il futuro ci impone una formazione universitaria specifica per svolgere la libera professione in ambito transnazionale: è un preciso adempimento richiesto dalla Comunità Europea per il 2020”.

Nella sessione del pomeriggio del convegno – con la moderazione di Francesco Fiore, garante delle linee programmatiche del Consiglio Direttivo del Collegio di Caserta – si è parlato di formazione professionale continua e competenze professionali, alla presenza del Segretario CNGeGL Ezio Piantedosi e del Segretario del Collegio di Caserta Basilio Oreste Quarto. Il Collegio di Caserta si è prefissato l’obiettivo ambizioso di dare un taglio nuovo e diverso alla formazione, riassunto in chiusura dal Presidente Aniello Della Valle, “una formazione che coinvolga l’Università, il mondo del lavoro e i liberi professionisti esperti; operata anche direttamente sul territorio e non solo in aula; che divenga il fiore all’occhiello dell’ordine provinciale dei geometri”.

Corsi Crediti Geometri
Mauro Melis

Giornalista, Fotoreporter, Copywriter, Blogger, Web Writer, Addetto Stampa per giornali, riviste, enti pubblici e blog aziendali. Provo a descrivere il loro mondo e le loro storie, le loro passioni e le loro idee. "Tutto quello che ho per difendermi è l’alfabeto; è quanto mi hanno dato al posto di un fucile" P.R.